L'anello di fidanzamento: storia, tradizioni e guida alla scelta

L’anello di fidanzamento è un simbolo importante dell’amore vissuto, donarlo rappresenta qualcosa di unico e non scontato, è un vero e proprio pegno d’amore, che lo sposo regala alla sua amata in vista delle nozze. La tradizione vuole che la futura sposa indossi l’anello all’anulare della mano sinistra, ma vi siete mai chiesti il perché, o quale siano la storia e le tradizioni dell’anello di fidanzamento?

L'anello di fidanzamento storia, tradizioni e guida alla scelta1

É Nella cultura romana che si diffonde l’idea di indossare l’anello sull’anulare della mano sinistra, dato che si credeva che proprio dall’anulare partisse una vena diretta al cuore, la vena amoris. Ma questa non è l’unica tesi, in quanto ne esiste un’altra che deriverebbe da un antico rito della liturgia cattolica, che si manifesta quando il celebrante, toccate le prime tre dita della sinistra, arrivava a infilare l’anello nel quarto dito della stessa mano.
Fin dai tempi più remoti il dono di un anello rappresenta una promessa d’amore, tradizione che si consolida definitivamente nella cultura romana, anche se già tra gli egizi e i greci era in voga l’uso di consacrare le future nozze con un pegno d’amore che il fidanzato donava all’amata.

La tradizione di regalare un diamante come anello di fidanzamento risale estatamente al 1477, quando l’Arciduca Massimiliano d’Austria donò a Maria di Borgondia un anello d’oro sovrastato da un brillante come promessa di matrimonio, usanza reale che è rimasta viva nei secoli
La tradizione vuole che porti sfortuna comprare nello stesso momento l’anello di fidanzamento e le fedi nuziali. In caso di rottura del fidanzamento, mentre l’etichetta vuole la restituzione reciproca dei doni e delle lettere, ma se è l’uomo a rompere il rapporto, alla donna è concesso di tenere l’anello.
Gli anelli di fidanzamento più classici sono il solitario, la riviera o il “trilogy”, composto da tre diamanti simbolo di “ieri, oggi e domani insieme”. Tante sono però le pietre preziose da far incastonare in un anello di fidanzamento, ognuna delle quali racchiude dei messaggi unici e profondi, e oltre al più utilizzato diamante, simbolo di solidità, ci sono altre pietre preziose in voga, come:
– Zaffiro, simbolo di fedeltà
– Rubino, simbolo di amore ardente
– Acquamarina, simbolo di matrimonio duraturo e felice
– Smeraldo, simbolo di speranza
– Berillo, simbolo di forza del legame d’amore
– Opale, simbolo di amore sincero.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Iscriviti
Hai perso la password? Per favore inserisci il tuo nome utente o l'indirizzo email. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.
Non condividiamo i tuoi dati personali con nessuno.