Il fumo: moda, costume o semplice vizio?

Premettendo che il fumo faccia male, idea che accomuna un po’ tutti, non possiamo negare che esso abbia influenzato la storia della moda…
fumo monica bellucci

Fumare. Cosa? Quando? Come? E soprattutto perché?
Credo che il fumo possa essere utilizzato anche solo per una questione di stile e non per forza a tal punto da farlo diventare un vizio!
Non si può negare che nel vedere un bel ragazzo in Tight con una pipa non restiamo colpiti dall’immagine di un gentleman elegante e raffinato che esso rappresenta, così come va considerato che anche la scelta dei sigari, come quella dei vini, richiede una certa vena d’intenditore.
Possiamo notare, grazie al cinema, che si dava particolare importanza al fumo, proprio grazie all’introduzione di tanti oggetti utilizzati per accompagnare il modo di fumare, come il noto boccino, diventato di moda nei ruggenti anni 20 grazie a Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany.

brigitte bardot - fumo -
Il problema del fumo è che, nella maggior parte dei casi, viene utilizzato come anti-stress, trasformandosi così in un vero e proprio vizio. Sicuramente può essere un modo per rilassarsi, ma rimango dell’idea che io sono sicura che per eliminare lo stress basta uscire e fare una bella corsa o andare a bere un caffè con gli amici, e che infondo, in tutte le cose, purché fatte con moderazione e attenzione, si possono sempre ritrovare degli aspetti positivi!

di Helena Cleofe Finati

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Iscriviti
Hai perso la password? Per favore inserisci il tuo nome utente o l'indirizzo email. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.
Non condividiamo i tuoi dati personali con nessuno.